Prevenzione incendi: decreto 7 agosto 2012 e modifiche al DM 10.3.1998 Le nuove norme di prevenzione incendi nello specifico caso delle attività extra-alberghiere non modificano quanto stabilito nei precedenti decreti confermando che le attività con un numero inferiore di 25 posti letto debbono osservare la normativa in maniera semplificata come già stabilito dal Decreto 6 ottobre 2003 (aggiornamento di quello del 1994)

TITOLO III – DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE ATTIVITA´ RICETTIVE CON CAPACITA´ NON SUPERIORE A 25 POSTI LETTO
La regolamentazione relativa a queste attività è molto semplificata, in quanto è sufficiente che:

-le strutture orizzontali e verticali presentino una resistenza al fuoco non inferiore a REI 30;
-gli impianti siano realizzati a regola d’arte;
-l’esodo degli occupanti possa avvenire in totale sicurezza;
-vengano posizionati adeguati estintori;
-sia posizionata la segnaletica di sicurezza, conforme al DPR 524/82 (sostituito dal Decreto Legislativo 14/08/1996, n° 493);
-sia attivato un sistema di gestione della sicurezza; –
-vengano posizionate adeguate planimetrie d’orientamento, da inserire in prossimità delle vie d’esodo ed in ogni camera.
DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE ATTIVITA’ RICETTIVE CON CAPACITA’ NON SUPERIORE A 25 POSTI LETTO

Punto 11.2
11.2. Estintori
Tutte le attività ricettive devono essere dotate di un adeguato numero di estintori portatili. Nelle more della emanazione di una apposita norma armonizzata, gli estintori devono essere di tipo approvato dal Ministero dell’interno ai sensi del decreto ministeriale 20 dicembre 1982 (Gazzetta Ufficiale n. 19 del 20 gennaio 1983) e successive modificazioni.
Gli estintori devono essere distribuiti in modo uniforme nell’area da proteggere, è comunque necessario che almeno alcuni si trovino:
– in prossimità degli accessi;
– in vicinanza di aree di maggior pericolo.
Gli estintori devono essere ubicati in posizione facilmente accessibile e visibile; appositi cartelli segnalatori devono facilitarne l’individuazione, anche a distanza. Gli estintori portatili devono essere installati in ragione di uno ogni 200 m2 di pavimento, o frazione, con un minimo di un estintore per piano.
Gli estintori portatili dovranno avere capacità estinguente non inferiore a 13 A – 89 B; a protezione di aree ed impianti a rischio specifico devono essere previsti estintori di tipo idoneo. Per attività fino a 25 posti letto è sufficiente la sola installazione di estintori.